UX tools: gli strumenti che utilizza uno UX Designer

Quando sentiamo la parola Designer associamo spesso quella professione ad un lavoro di tipo creativo. Non è però il caso dello UX Designer. 

Lo UX Designer è un progettista, non un creativo, ma piuttosto possiede capacità analitiche. E proprio l’analisi è una delle fasi fondamentali che innesca il processo di progettazione di un prodotto digitale.

Ma quali sono gli strumenti che uno UX Designer utilizza per arrivare a creare un wireframe di successo? Vediamoli insieme analizzando le varie fasi del processo lavorativo.

UX Research

Ebbene sì, non si può cominciare a progettare un bel niente se prima non si hanno dei dati da analizzare. Come ti ho spiegato nell’articolo Ux Design: cos’è e cosa fa uno ux designer, la progettazione di un prodotto digitale è incentrata sui bisogni dell’utente. Non possiamo quindi partire con la progettazione del nostro sito o della nostra app se prima non conosciamo questi bisogni.

E’ dunque necessario raccogliere una serie di dati che riguardano il comportamento degli utenti in determinate situazioni. Come? Attraverso alcuni Tools molto utili che andiamo a vedere insieme.

Gli strumenti dello UX Designer

  1. Questionari: tra le innumerevoli risorse gratuite messe a disposizione da Google ci sono i migliori amici di uno UX Designer, ossia i Moduli. Sono fogli che ci permettono di creare questionari a risposta libera o multipla in formato digitale, da poter sottoporre ai nostri utenti semplicemente tramite un link.
  2. Personas: una volta aggregati i dati relativi ai bisogni e agli obiettivi degli utenti in target che siamo riusciti a raggiungere, si creano le Personas. Cosa sono? Sono identikit dell’utente ideale. Si vanno cioè a creare dei profili dettagliati di ipotetici utenti che andrebbero ad utilizzare il prodotto che stiamo progettando.
  3. Information Architecture (IA) & User Flow: definite le personas, si procede con l’architettura delle informazioni, ossia con l’organizzazione dei contenuti all’interno del nostro sito o app. Per fare questo lo UX Designer si avvale degli User Flows o delle Sitemap. Sono disegni di scatole bianche dove si collocano i vari contenuti del nostro prodotto, collegate da frecce che ne stabiliscono la gerarchia e i collegamenti.
Esempio User Flow
  1. Wireframing & Prototyping: a questo punto lo UX Designer va a disegnare i Wireframe delle varie schermate/pagine di un sito o app, ovvero lo scheletro. In questo modo si va a delineare la struttura di ogni schermata con la disposizione dei vari contenuti. Di queste schermate di può realizzare la versione statica oppure dinamica, avvalendosi di programmi come Adobe XD. 
  2. User Testing: il prototipo è molto importante poiché una volta realizzato viene testato avvalendosi di un campione di utenti in target.

E poi?

Il processo che abbiamo appena visto insieme non è lineare. Anzi, il lavoro dello UX Designer è proprio quello di tornare indietro innumerevoli volte per migliorare sempre di più il prodotto. In questo caso, di particolare importanza è lo User Testing. Da qui, il designer comprende cosa funziona e cosa no del suo prototipo, limando il progetto dove necessario.

Vuoi saperne di più? Non perderti l’articolo UX Process: come lavora nella pratica uno UX Designer.

.

Cosa posso fare per te?

web designer freelance milano

Mi chiamo Simona e sono una Web e UX Designer Freelance. Rendo attraenti i siti WordPress con un tocco di creatività, rendendo ogni progetto unico e cucito su misura sulle tue esigenze.

Cosa aspetti? Dai il via al tuo progetto partendo con il piede giusto: affidati ad una professionista!

Altro dal blog

Migliori Plugin WordPress

Ti sei chiesto quali sono i migliori plugin per WordPress? È una domanda che mi viene rivolta spesso a cui oggi voglio rispondere con questo articolo dettagliato. Abbiamo visto cosa fare dopo aver installato WordPress, oggi ti spiego quali sono i migliori plugin che dovresti proprio installare sul tuo sito. I plugin influiscono tantissimo sulle

W3 Total Cache: configurazione e impostazioni base

In questo articolo vedremo la configurazione di W3 Total cache e come sfruttare al meglio questo plugin WordPress. Nell’articolo precedente abbiamo visto l’importanza di limitare le revisioni WordPress per snellire il nostro sito e migliorare il caricamento delle pagine. Sfruttare la cache del browser è un altro modo molto utile per velocizzare il caricamento del

Limitare revisioni WordPress: come e perché farlo

Nell’articolo di oggi vedremo come limitare le revisioni WordPress e perché è importante farlo sul nostro sito. Creare un contenuto per il web non è qualcosa che si fa in un secondo, è più che altro un processo. Scrivi, revisioni, sposti, riscrivi, aggiungi immagini, link e lo fai di continuo nel tempo, anche dopo che

Migliori Plugin WordPress

Ti sei chiesto quali sono i migliori plugin per WordPress? È una domanda che mi viene rivolta spesso a cui oggi voglio rispondere con questo articolo dettagliato. Abbiamo visto cosa fare dopo aver installato WordPress, oggi ti spiego quali sono i migliori plugin che dovresti proprio installare sul tuo sito. I plugin influiscono tantissimo sulle

W3 Total Cache: configurazione e impostazioni base

In questo articolo vedremo la configurazione di W3 Total cache e come sfruttare al meglio questo plugin WordPress. Nell’articolo precedente abbiamo visto l’importanza di limitare le revisioni WordPress per snellire il nostro sito e migliorare il caricamento delle pagine. Sfruttare la cache del browser è un altro modo molto utile per velocizzare il caricamento del

Contattami