Hosting WordPress: come scegliere l’hosting per il proprio sito internet

Se hai deciso di aprire il tuo sito internet o blog con WordPress avrai captato dalle mille guide che stai leggendo on-line che ti serve un hosting. Peccato che non hai proprio la minima idea di cosa stiamo parlando. Tranquillo, ora ti spiego tutto passo passo, così ti aiuto a fare un po’ di chiarezza.

Scegliere un hosting per il proprio sito WordPress non è per niente facile, soprattutto considerando il mare di offerte che ci sono. In questo articolo ti spiegherò cos’è un hosting, che differenza c’è tra hosting e dominio e perché hai proprio bisogno di un hosting per andare on-line e farti raggiungere dal tuo pubblico. In seguito, vedremo la differenza tra un hosting gratuito e a pagamento, arrivando al succo della questione: come scegliere l’hosting per il proprio sito WordPress? Ti consiglierò quello che utilizzo io e per i miei clienti, e ti spiegherò anche perché secondo me SiteGround è proprio il migliore.

Un buon servizio hosting è fondamentale perché il tuo sito funzioni, sia raggiungibile, veloce e sicuro. Scegliere l’hosting sbagliato può essere davvero dannoso per il tuo spazio on-line quindi ti consiglio di armarti di santa pazienza e arrivare in fondo a questo articolo per avere un quadro più chiaro di come lanciare il tuo sito con efficacia e sicurezza.

Cos’è un web hosting?

Partiamo dall’inizio e non diamo niente per scontato. Un hosting in parole semplici è uno spazio su un server ( che è tipo un super-computer) che tu affitti affinché ospiti il tuo sito, un po’ come quando affitti una stanza. Immagina che l’appartamento sia il server super-computer e la tua stanza sia lo spazio dove vive in affitto il tuo sito.

Chi ti affitta questo spazio? Il proprietario del server è un cosiddetto Internet Provider, cioè una società autorizzata che mette a tua disposizione dei pacchetti in cui ti offre hosting e altri servizi annessi (che dipendono dal tipo di società). Quindi tu paghi un canone mensile o annuale, il padrone di casa ti offre affitto, assistenza & co.

La qualità di questi servizi annessi varia in base al Provider e influisce sul prezzo finale. Inoltre, l’hosting è specifico in base alla piattaforma che usi per il tuo sito: per cui se il tuo sito è in WordPress, dovrai per forza scegliere un piano di hosting WordPress.

Alcuni pacchetti hosting hanno incluso il costo del dominio, che non è altro che un nome associato ad un indirizzo IP che lo identifica.

Perché mi serve un hosting WordPress?

Se non hai un hosting il tuo sito non può funzionare. L’hosting ti serve per mettere on-line il sito e permettere che sia raggiungibile tramite internet, da chi ti cerca. Quindi mettiti l’anima in pace e entra nell’ottica di dover per forza acquistare un pacchetto hosting. Ma non sceglierne uno a caso, e soprattutto non scegliere il più economico!

Un hosting di bassa qualità farà si che il tuo sito sia lento e poco reattivo, e sappiamo bene quanto questo non piaccia per niente né ai tuoi utenti né a Google, considerando che la velocità è tra i più importanti fattori di ranking.

Se vuoi un servizio di qualità non puoi avere il braccino corto, sappilo. Investire in un buon servizio di hosting WordPress è fondamentale per il successo e la sicurezza del tuo sito, quindi ti consiglio di non andare al risparmio!

In ogni caso, parliamo di cifre comprese tra i 70 e i 150 euro annui, quindi direi una spesa più che sostenibile per avere in cambio un ottimo servizio di hosting come quello di Siteground.

Hosting WordPress gratuito o a pagamento?

Allora, la risposta più appropriata che forse non ti piacerà è: dipende. Ti faccio qualche esempio. Se devi fare pratica con WordPress, apri un sito per sport o devi farci giocare tuo figlio che a 3 anni è già smanettone, opta per un hosting gratuito come Altervista.

In qualsiasi altro caso scegli un piano a pagamento. Innanzi tutto perché hai un dominio dedicato, quindi nel tuo nome dominio non ci sarà l’estensione dell’hosting a renderti meno professionale.

Poi, un hosting a pagamento ti permette di avere una serie di servizi importantissimi, come l’installazione del protocollo https o lo spazio di archiviazione su SSD che permette al tuo sito di andare più veloce. E’ importante allinearsi con gli standard del Web di oggi, quindi principalmente design intuitivo e velocità, per avere un sito di successo, che piaccia ai tuoi utenti e a Google.

Ora scatta la domanda da un milione di dollari.

Quale hosting scegliere per il proprio sito WordPress?

Sarai tentato di optare per un servizio di hosting più economico come quello di Aruba. Ecco, io non te lo consiglio se hai l’obiettivo di far crescere il tuo sito in maniera costante aumentando le visite. Ti serve un piano di hosting di qualità e per questo ti consiglio SiteGround.

Ho optato per questa società fin dall’inizio della mia esperienza, quando ancora il web non era il mio lavoro. Anche io, come te, mi sono informata on-line su quale hosting WordPress scegliere per il mio sito (all’epoca un blog di viaggi) e ho scelto alla fine di affidarmi a SiteGround.

Ora vediamo i motivi per cui secondo me (ma non solo) SiteGround è il migliore hosting WordPress:

  • La velocità del tuo sito WordPress: SiteGround ti garantisce altissime performance facendo girare il tuo sito velocemente. A partire dal piano GrowBig inoltre, è incluso un sistema di caching dinamico per WordPress chiamato SuperCacher che può velocizzare anche di 4 volte il tuo sito web!
  • Prezzo: non è il più basso del web, ma ti assicuro che per un costo annuale contenuto hai un servizio davvero eccellente che non trovi da nessun’altra parte. Se ci tieni al tuo sito e vuoi crescere sul web, opta per la qualità e non per il risparmio!
  • Costo del nome dominio incluso nel pacchetto
  • Un blog pieno di tutorial dettagliati di supporto
  • Semplicità di gestione: dalla tua area personale su SiteGround puoi accede al CPanel, un luogo magico dove in maniera molto intuitiva e semplice puoi gestire tutto ciò che ti serve per il tuo sito web, come l’installazione del certificato SSL con un click, la gestione della posta, effettuare i backup del tuo sito e molto altro.
  • Servizio clienti: uno degli aspetti più importanti che differenzia SiteGround dagli altri Provider è la pazzesca assistenza clienti via chat istantanea, disponibile anche in italiano! Immagina di avere a disposizione un genio della lampada che qualsiasi cosa succeda agita le manone e ti risolve il problema in un batter d’occhio. Per me solo questo vale la spesa!

Siamo giunti al termine a avrai ormai capito l’importanza enorme di avere un ottimo servizio di hosting cui appoggiarsi con il proprio sito. Quindi, non perdere altro tempo e accedi subito a SiteGround per cominciare a far decollare il tuo sito!

.

Cosa posso fare per te?

web designer freelance milano

Mi chiamo Simona e sono una Web e UX Designer Freelance. Rendo attraenti i siti WordPress con un tocco di creatività, rendendo ogni progetto unico e cucito su misura sulle tue esigenze.

Cosa aspetti? Dai il via al tuo progetto partendo con il piede giusto: affidati ad una professionista!

Altro dal blog

Migliori Plugin WordPress

Ti sei chiesto quali sono i migliori plugin per WordPress? È una domanda che mi viene rivolta spesso a cui oggi voglio rispondere con questo articolo dettagliato. Abbiamo visto cosa fare dopo aver installato WordPress, oggi ti spiego quali sono i migliori plugin che dovresti proprio installare sul tuo sito. I plugin influiscono tantissimo sulle

W3 Total Cache: configurazione e impostazioni base

In questo articolo vedremo la configurazione di W3 Total cache e come sfruttare al meglio questo plugin WordPress. Nell’articolo precedente abbiamo visto l’importanza di limitare le revisioni WordPress per snellire il nostro sito e migliorare il caricamento delle pagine. Sfruttare la cache del browser è un altro modo molto utile per velocizzare il caricamento del

Limitare revisioni WordPress: come e perché farlo

Nell’articolo di oggi vedremo come limitare le revisioni WordPress e perché è importante farlo sul nostro sito. Creare un contenuto per il web non è qualcosa che si fa in un secondo, è più che altro un processo. Scrivi, revisioni, sposti, riscrivi, aggiungi immagini, link e lo fai di continuo nel tempo, anche dopo che

Migliori Plugin WordPress

Ti sei chiesto quali sono i migliori plugin per WordPress? È una domanda che mi viene rivolta spesso a cui oggi voglio rispondere con questo articolo dettagliato. Abbiamo visto cosa fare dopo aver installato WordPress, oggi ti spiego quali sono i migliori plugin che dovresti proprio installare sul tuo sito. I plugin influiscono tantissimo sulle

W3 Total Cache: configurazione e impostazioni base

In questo articolo vedremo la configurazione di W3 Total cache e come sfruttare al meglio questo plugin WordPress. Nell’articolo precedente abbiamo visto l’importanza di limitare le revisioni WordPress per snellire il nostro sito e migliorare il caricamento delle pagine. Sfruttare la cache del browser è un altro modo molto utile per velocizzare il caricamento del

Contattami